TINA FIORENTINO

“Cercate ardentemente di scoprire a che cosa siete chiamati a fare, e poi mettetevi a farlo appassionatamente. Siate comunque sempre il meglio di qualsiasi cosa siate.” (Martin Luther King)

Non demonizziamo Facebook ovvero “Il linguaggio e la coscienza sociale….”

La moda nell’affermare che Facebook è  un fenomeno “giovanile” e che sta diventando “luogo di alienazione” è  facilmente contraddetto dall’impellenza del bisogno “ineludibile” del nostro “cercare” un legame, seppur virtuale, con gli altri.

Siamo o no degli individui “sociali”?

Il nostro linguaggio è  la coscienza reale, cioè  la traduzione delle nostre idee e delle nostre convinzioni, opinioni e consapevolezze. Esso esiste da sempre e conseguentemente esistono i rapporti, reali, virtuali e/o social . Grazie al linguaggio. Appunto. Esso è  “coscienza” e bisogno dei rapporti con gli altri.  Quindi la “coscienza” è anche un prodotto sociale. Essa è  coscienza “dell’altro di sé”, dell’ambiente, della Natura,  dei sentimenti  per interagire con gli altri. In questa naturale consapevolezza dovremmo esser in uno stato di “felice convivenza”.

Invece. Oggigiorno ci rifugiamo solo in un mondo più  virtuale. Perché sentirci più liberi attraverso il linguaggio di un ” social legame”…. Significa essenzialmente ricreare ciò  che dei nostri bisogni (coscienza dell’altro, sentimenti, coscienza dell’ambiente etc…) in una forma “protetta”. In fondo il senso di libertà  è  espresso al massimo nella  “protezione virtuale” di Facebook. E questo è  anche (meravigliosamente) l’affermazione di quella coscienza sociale che ci spinge ad esser parte di un un destino comune. Fatto anche di solidarietà  e sentimenti umanitari.

Ed ora più  che mai io rivendico, in libertà  appunto, la rivalutazione della “coscienza sociale” che mi spinge, attraverso il web, ad interagire con coloro i quali  sono parte della mia ” battaglia” quotidiana in cui coinvolgere le altre “coscienze” ad interpretare e filtrare quel linguaggio che fino alla fine di maggio (fatidica data delle elezioni regionali) sarà  sempre più  martellante (non da parte mia) ed invasivo.

Riusciremo a decodificare il vero messaggio e l’autenticità  di tutti? È una scommessa reale, non virtuale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...